dalla politica alcuni passi avanti e molti indietro – Diocesi di Castellaneta

 
 



Mancano ormai pochi giorni al X INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE che si svolgerà a Roma dal 22 al 26 giugno. Fervono i preparativi nelle diverse diocesi del mondo; quest’anno, infatti, per volontà del Santo Padre, l’evento, a causa della pandemia, si vivrà nelle chiese particolari, con il tradizionale Pellegrinaggio delle Famiglie, promosso dal Rinnovamento nello Spirito, che è alla sua quindicesima edizione. Generalmente svoltosi a Pompei, alla presenza di centinaia di famiglie, quest’anno il Pellegrinaggio si vivrà a giugno nelle diocesi, in preparazione all’Incontro Mondiale.

Il Pellegrinaggio delle Famiglie nasce per iniziativa del RnS, in collaborazione con l’Ufficio di Pastorale Familiare della Cei e il Forum delle Famiglie.  Alla sua prima edizione così si esprimeva Martinez: “Che vita cristiana sarebbe senza una meta e una Via comune che ci mette in cammino? Che famiglia cristiana sarebbe senza una Madre e una preghiera che ad Essa ci lega? Il 1° Pellegrinaggio nazionale delle Famiglie per la Famiglia vuole essere …un gesto di preghiera nel quale nonni, genitori e figli testimoniano la bellezza della famiglia cristiana e non mancano di gridarlo al mondo con gioia”.

Anche la diocesi di Castellaneta si prepara a vivere il Pellegrinaggio: il prossimo 25 giugno, ci si muoverà dalla chiesa “Spirito Santo” in Laterza verso il Santuario della Madonna “Mater Domini”.

Grande è l’attesa per questo incontro che ci si augura raccoglierà tante famiglie: in questa delicatissima fase storica, abbiamo umanamente e spiritualmente bisogno di incontrare il volto gioioso e misericordioso delle nostre famiglie e di continuare a credere nel valore provvidenziale dell’amore: il “Rosario della Famiglia”, che contraddistingue il Pellegrinaggio, incarna concretamente questi auspici, radunando più generazioni, dai nonni, ai genitori, ai figli.

Il Pellegrinaggio è la possibilità grande di ringraziare Dio per le nostre famiglie, il cui grande dono è stato ancora più evidente nella solitudine e nell’angoscia di questi ultimi due anni. La possibilità di celebrare il pellegrinaggio a livello diocesano è una grande opportunità per la nostra Chiesa: ci permette di testimoniare la bellezza dell’essere famiglia. Come ha spesso ripetuto Papa Francesco, durante quest’anno dedicato alla Famiglia Amoris Laetitia, la santità familiare è spesso caotica, colorata e imperfetta, come lo è la vita quotidiana delle nostre famiglie, eppure è la “classe media della santità”. Siamo tutti attesi.

Filippo D’Elia

 

PROGRAMMA

ore 18.45: raduno presso la Chiesa “Spirito Santo” (Viale Europa) in Laterza; pellegrinaggio verso il Santuario Mater Domini, recitando il Santo Rosario, per invocare su tutte le famiglie la protezione di Maria Vergine, Regina della Pace. All’arrivo: saluto del Sindaco: Prof. Franco Frigiola.

ore 20.00: Celebrazione della Santa Messa presieduta da S.E.R. Mons. Sabino Iannuzzi, sul piazzale del Santuario, segue l’Atto di Affidamento delle famiglie a Maria.

clic qui per l'articolo sul sito diocesano