la salvezza arriverà se remiamo tutti insieme – il giornale della Arcidiocesi di Lecce

 
 


Anche l’arcivescovo Michele Seccia, a poche ore dal fischio d’inizio di Lecce-Inter, fa giungere la sua voce per incoraggiare e sostenere, con premura paterna, squadra e società nella nuova avventura in serie A.

 

 

“Auspico per il Lecce le migliori fortune sportive - così si esprime l’arcivescovo di Lecce, Michele Seccia alla vigilia dell’inizio del massimo campionato italiano -”.

“La cavalcata che ha condotto la squadra, la società e tutta la tifoseria ai massimi livelli del calcio italiano - continua - è sicuramente un traguardo prestigioso ma se non diventa un punto di partenza di un percorso virtuoso di permanenza in serie A, rischia di diventare un fuoco di paglia”.

“L’ho detto più volte: non lasciamo la società da sola ad affrontare le difficoltà di un torneo così complesso - ribadisce Seccia. Tutto il Salento remi dalla stessa parte per tutto il campionato con i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra, le istituzioni e tutta la tifoseria: sarà un percorso lungo e pieno di insidie ma se c’è da lottare fino all’ultimo secondo dell’ultima gara, gli undici in campo sappiano sempre di avere alle spalle un popolo generoso che spinge unito per raggiungere la salvezza… E se critiche ci dovranno essere, qualora i risultati non verranno sempre secondo le attese, siano sempre all’insegna della franchezza, dello stimolo e del sostegno: insultare e offendere, magari anonimamente dal nascondiglio di una tastiera, non è da persone civili e tantomeno da veri tifosi”.

“Consapevole - conclude l’arcivescovo - che spesso i successi sportivi producono benefici anche per lo sviluppo di un territorio, spero davvero che la città e tutta la provincia possano ‘approfittare’ nel migliore dei modi dell’opportunità conquistata sul campo con passione ed enormi sacrifici dalla società del presidente Sticchi Damiani. Buona serie A a tutti noi e… forza Lecce”.

 

clic qui per l'articolo sul sito del giornale della Diocesi