Vigilia con l’arcivescovo. In piazza depone il Bambinello poi in duomo la messa della Notte – il giornale della Arcidiocesi di Lecce

 
 


La solennità del Santo Natale entra oggi nel vivo. Un tempo di gioia e di contemplazione del mistero dell’Incarnazione dopo la grande incertezza provocata dalla pandemia che ha imposto due anni di limitazioni.

 

 

 

Di seguito il programma delle celebrazioni presiedute dall’arcivescovo di Lecce in cattedrale. Anteprima oggi 24 dicembre alle 18 quando l’arcivescovo deporrà il bambinello nel presepe artistico realizzato in Piazza Duomo. Alle 22,30 invece, mons. Seccia aprirà il tempo natalizio con la celebrazione dell'Ufficio delle letture e la messa nella notte santa.

Domani, giorno di Natale, alle 9 l’arcivescovo presiederà la messa di Natale nell’Istituto di pena di Borgo San Nicola. Alle 11, invece, sarà di nuovo in cattedrale per la solenne messa pontificale.

Lunedì 26 dicembre, mons. Seccia si recherà a Pisignano per immettere il nuovo parroco, don Angelo Rizzo, e festeggiare, con la comunità parrocchiale Santo Stefano.

Il 31 dicembre presiederà l’eucaristia in cattedrale alle 18, che si concluderà con il canto di ringraziamento del Te Deum alla fine del 2022.

Il 1° gennaio, Solennità della Madre di Dio e inizio del nuovo anno, il vescovo celebrerà il pontificale di Capodanno ancora in cattedrale alle 11.

Giovedì 5 gennaio il presule sarà in Piazza Sant’Oronzo a Lecce, nella chiesa di Santa Maria della Grazia, dove prenderà parte al concerto in occasione della riapertura della chiesa alle ore 18.30.

Infine, il giorno dell’Epifania l’arcivescovo presiederà nuovamente in cattedrale il solenne pontificale alle 11.

clic qui per l'articolo sul sito del giornale della Diocesi