Comunicare la Chiesa di Puglia nell’era cross-mediale.

 
 

Nasce dalla Commissione regionale per Comunicazioni Sociali, presieduta dal vescovo Luigi Martella, la proposta di … [Continua…]

Nasce dalla Commissione regionale per Comunicazioni Sociali, presieduta dal vescovo Luigi Martella, la proposta di aprire una riflessione attenta su come linguaggio, forma e mezzi della società cross-mediale aiutino a favorire e consolidare il dialogo tra fedeli e nel rapporto tra Chiesa e società secolarizzata.

Con l’epoca digitale, siamo di fronte ad una rivoluzione tecnologica e culturale al pari della scoperta della scrittura, o della stampa, o dell’immagine. Il sistema della comunicazione di massa permane, ma al tempo stesso convive con una comunicazione “interpersonale pubblica”, che è elemento di novità utile a contrastare l’alienazione ed a favorire un dialogo.

La Chiesa non può fare a meno di interrogarsi su quale sia il proprio ruolo pastorale nel cambiamento in atto. Non solo nell’impegno di evangelizzare attraverso le nuove forme della comunicazione sociale, ma anche nell’intreccio di un sistema della comunicazione attraverso cui passa ogni comportamento umano.

Nessuno è più realmente indipendente in un sistema così complesso in cui il privato diventa pubblico con il rischio di perdere la propria dimensione e identità, pur mantenendo una ricerca continua di verità interiore. I bisogni spirituali delle persone sono sulla “piazza pubblica”. E’ qui che occorre anche dare risposte personali per seminare un dialogo collettivo e sociale che influisca sulla cultura contemporanea e tenga aperta la strada al reale incontro tra le singole persone.

In un “mondo in rete”, la Chiesa deve interrogarsi sull’essere essa stessa rete, non per incrementare proselitismi, quanto per testimoniare in maniera sempre più unita e coerente, la forza dirompente del Vangelo.

Ritrovarsi a riflettere sulla comunicazione cross-mediale, nelle varie tematiche sociali del nostro tempo, per la Chiesa di Puglia può essere una occasione ulteriore di condividere il cammino tra presbiteri e laici, ribadito come essenziale nel III Convegno Ecclesiale di San Giovanni Rotondo.

Il sito dell’Istituto Pastorale Pugliese strumento di condivisione e informazione

La Commissione regionale per le Comunicazioni Sociali ritiene utile la scelta di condividere le varie esperienze delle chiese locali ed una rete aggiornata di informazioni sul sito dell’Istituto Pastorale Pugliese. Incoraggia le Diocesi ad incrementare il flusso di notizie, per un aggiornamento quotidiano e costante del Sito, che già oggi è frequentato da decine di migliaia di persone, fedeli o meno che siano.

Per favorire questa esperienza condivisa la commissione ha nominato un coordinamento a tre per rappresentare le tre aree geografiche principali: Capitanata, terra di Bari, Salento. Il coordinamento è composto da don Michele Di Gioia della Diocesi di Lucera-Troia, Luigi Sparapano della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, e Luigi Russo della Diocesi di Ugento-Santa Maria di leuca.

Il coordinamento si metterà presto al lavoro insieme a don Pietro De Santis, Direttore dell’Istituto Pastorale Pugliese.

Prossimo incontro

La Commissione regionale per le Comunicazioni Sociali tornerà a riunirsi nel prossimo autunno insieme al nuovo Direttore delle Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana, don Ivan Maffeis. Molfetta, 15 giugno 2015