Disposizioni liturgiche per la Settimana Santa — Arcidiocesi Bari-Bitonto

 
 


A tutti i Parroci

dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto

Carissimi Parroci,

vi trasmetto l’intenzione di preghiera per la Pace che verrà utilizzata da Papa Francesco, da aggiungere alla Preghiera Universale nella celebrazione della «Passione del Signore» del prossimo Venerdì Santo.

Unitamente a questa, allego il file con la proposta di Preghiera per la Pace, predisposta dall’Ufficio Liturgico nazionale, da celebrare il sabato o la Domenica delle Palme. SCARICA LA PREGHIERA PER LA PACE

Per quanti soffrono a causa della guerra

Preghiamo per i popoli dilaniati dalle atrocità delle guerre.

Le loro lacrime e il sangue delle vittime non siano sparsi invano,

ma affrettino un’era di pace

che scaturisce dalle piaghe gloriose di Cristo Gesù.

 

Preghiera in silenzio; poi il sacerdote dice:

Dio misericordioso e forte,

che annienti le guerre e abbassi i superbi,

allontana al più presto dall’umanità orrori e lacrime,

perché tutti possiamo essere chiamati veramente tuoi figli.

Per Cristo nostro Signore.

R/. Amen.

Approfitto della circostanza per inviarvi alcune indicazioni liturgiche in merito alla Settimana Santa:

LUNEDì SANTO: alle ore 9.30 presso la Parrocchia S. Francesco d'Assisi in Bari-Japigia, l’Arcivescovo S. E. Mons. Giuseppe Satriano, incontra tutti i presbiteri e i diaconi, diocesani e religiosi, per la meditazione e l’adorazione eucaristica. Non è previsto il pranzo.

 

GIOVEDì SANTO: alle ore 10.00 presso la Cattedrale di Bari, l’Arcivescovo presiederà la Celebrazione della Messa Crismale.

  • I presbiteri e i diaconi si ritroveranno per indossare gli abiti liturgici presso l’Aula Magna “Mons. E. Nicodemo” del palazzo Effrem, da dove partirà la processione d’ingresso e dove si tornerà alla fine della celebrazione. È obbligatorio per tutti indossare la mascherina.
  • I presbiteri e i diaconi portino con sé camice e stola personale.
  • Il Vescovo emerito di Terni-Narni-Amelia, S. E. Mons. Giuseppe Piemontese, e i membri del Capitolo della Cattedrale troveranno a loro disposizione sia il camice che la casula.
  • Il Priore della Basilica di San Nicola, i Vicari episcopali, i Vicari zonali, il Rettore del Seminario diocesano, il Presidente del Tribunale Ecclesiastico e i Direttori degli Uffici di Curia portino con sé solo il camice, mentre indosseranno la stola e la casula messe a loro disposizione.
  • Al termine della Messa Crismale, i presbiteri, i diaconi o i laici incaricati dal parroco potranno ritirare gli Oli Santi nella chiesa di San Giacomo.
  • Gli Oli Santi saranno consegnati nelle ampolle già predisposte dall’Ufficio Liturgico. Saranno distribuiti solo a conclusione della Messa. Inoltre, per la consegna degli Oli Santi sarà necessario esibire il “TAGLIANDO” preparato per ogni Parrocchia e per le Cappellanie degli Ospedali che sarà distribuito ai parroci e ai cappellani il lunedì santo. I Santuari che non sono Parrocchie richiederanno l’Olio di cui necessitano alla Parrocchia di appartenenza territoriale.

 

GIOVEDì SANTO: nella Messa vespertina della “Cena del Signore”, qualora si scelga di svolgere il rito della lavanda dei piedi, si consiglia di sanificare le mani ogni volta, di indossare la mascherina e di utilizzare asciugamani igienici monouso.

VENERDì SANTO: per l’adorazione della Croce si ometta il bacio da parte dei ministri e dei fedeli. Si faccia l’inchino davanti ad essa o la genuflessione (cfr. Messale Romano, n. 18 e 19 p.157).

VEGLIA PASQUALE: rimane invariata in tutte le sue parti e, lì dove è tradizione e secondo l’opportunità, si possono distribuire le bottigliette con l’acqua benedetta la notte di Pasqua.

 

Con viva cordialità.

don Francesco Mancini

Direttore Ufficio Litugico

clic qui per l'articolo sul sito diocesano