Mons. Francesco Pio Tamburrino

 
 

Mons. Francesco Pio Tamburrino è nato il 6 gennaio 1939 in Oppido Lucano, arcidiocesi di Acerenza e provincia di Potenza.
Ben presto si trasferì, con la numerosa famiglia, a Cesano Maderno (Milano) e, nel 1950, seguì il fratello nella vocazione benedettina, entrando nell’ Abbazia di Praglia (Padova).
Qui frequentò il ginnasio; successivamente fu studente liceale a Parma, e poi, presso l’Abbazia di Finalpia (Savona) per il biennio filosofico.
Iniziò, in seguito, gli studi teologici a Praglia, completandoli al Pontificio Ateneo Sant’ Anselmo di Roma con la Laurea in Teologia.
Ha conseguito il Diploma in studi monastici.
Novizio presso l’Abbazia di Praglia, ha emesso la professione temporanea l’ 11 ottobre 1955 ed è stato ordinato sacerdote il 29 agosto 1965.
l'arcivescovo Mons. Pio TamburrinoQuando, nel 1966, la comunità di San Giorgio in Venezia ottenne l’ autonomia vi fu aggregato.
Dal 1965 al 1973 svolse attività monastiche – in collaborazione con l’allora Patriarca Albino Luciani nel Centro Vocazioni – e culturali con la Fondazione Cini di Venezia.
Nel 1972fu promotore del Gruppo della “Fraternitas SS. Nicola e Sergio” per il dialogo con la Chiesa russo-ortodossa in Venezia.
Nel 1973 viene scelto per formare il nucleo di monaci destinato a riaprire l’antica Abbazia di Novalesa, nella diocesi di Susa, dove rimase fino al 1981.
Durante questo periodo fu maestro dei novizi, bibliotecario ed economo dell’ Abbazia di Novalesa, e responsabile per un anno della comunità sperimentale di Agrano.
Inoltre, fu delegato episcopale per i religiosi, incaricato dell’ ecumenismo e membro del Consiglio Presbiterale e Pastorale della diocesi di Susa.
Dal 1981 al 1990 fu docente della Pontificia Facoltà Teologica di S. Anselmo in Urbe e del Pontificio Istituto Liturgico della stessa Università, nonché vicepriore del Collegio Internazionale dei Benedettini a Roma.
Nel 1989, viene nominato Abate Ordinario di Montevergine (Avellino), dove rimane fino al 1998, quando viene eletto Vescovo di Teggiano-Policastro.
Nel 1999 è nominato Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.
Ha pubblicato la tesi di laurea dal titolo “Koinonia: aspetti ecclesiologici del cenobitismo pacomiano nel IV secolo” (Roma 1989), ed è autore di numerosi articoli e studi di ascetica, catechesi, ecumenismo, liturgia, storia, patristica, agiografia e monachesimo, pubblicati in diverse riviste.