Ingresso in diocesi di S.E. Mons. Giuseppe RUSSO: il programma ufficiale

 
 


La comunità diocesana di Altamura – Gravina – Acquaviva delle Fonti è pronta a rendere grazie al Signore per l’ingresso in diocesi del suo nuovo pastore.

S.E. Mons. Giuseppe Russo, ordinato vescovo lo scorso 21 gennaio, darà ufficialmente inizio al suo cammino episcopale sabato 10 febbraio 2024 in quel di Altamura. Ad accogliere il presule presso Palazzo di Città, alle ore 9.30, ci penseranno il sindaco Vitantonio Petronella, il Consiglio e la Giunta Comunale. Con loro saranno presenti anche i sindaci di Gravina in Puglia, Acquaviva delle Fonti, Spinazzola, Poggiorsini, il Commissario prefettizio del Comune di Santeramo in Colle, autorità civili e militari e numerosi fedeli della Chiesa locale.

La mattinata entrerà nel vivo con l’arrivo in Cattedrale, previsto alle 10.15, per la presa di possesso canonico della diocesi che sarà raccontata in diretta tv dalle telecamere dell’emittente locale Canale 2 (Ch. 90 Puglia e Basilicata). Alle porte della Basilica “Santa Maria Assunta”, S.E. Mons. Giuseppe Russo sarà accolto dall’amministratore apostolico, S.E. Mons. Giovanni Ricchiuti e dal presidente del Capitolo Cattedrale, Mons. Vito Colonna. A seguire, dopo aver asperso sé stesso e i presenti con l’acqua lustrale, il vescovo Giuseppe sarà condotto, per una breve preghiera di adorazione, alla Cappella del Santissimo Sacramento per poi recarsi dinnanzi all’altare. La lettura della Lettera Apostolica, un momento di preghiera accompagnato dal saluto del vescovo emerito Giovanni e la ricezione del pastorale introdurranno la seduta in cattedra di S.E. Mons. Giuseppe Russo, che da quel momento sarà ufficialmente Vescovo di Altamura – Gravina – Acquaviva delle Fonti.

Il rito solenne proseguirà con il saluto in segno di obbedienza al nuovo vescovo di una rappresentanza diocesana nelle persone di don Vincenzo Panaro (Cancelliere Vescovile, Vicario Giudiziale, Delegato “ad omnia”); Mons. Domenico Giannuzzi (Rappresentante del Collegio dei Consultori); dei rappresentanti delle Zone Pastorali della Diocesi, don Giuseppe Creanza per Altamura , don Giovanni Bruno per Gravina, don Giuseppe Pietroforte per Acquaviva, don Michele Lombardi per Santeramo, don Michele Lorusso per Spinazzola e Poggiorsini; di don Filippo Piccininni (Rettore del Seminario Diocesano); Donato Giorgio (Diacono permanente); Sr. Liolisa Leolisa, msc (Segretaria USMI); P. Javier Mora, ofmConv. (Vicario per la Vita Consacrata); Enza Cappiello (Referente per il Cammino sinodale) e Pina Raguso (Presidente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali).

Alle 11.30, presso il Santuario Maria SS.ma del Buoncammino avrà luogo la santa messa solenne che sarà concelebrata dai vescovi emeriti Mons. Giovanni Ricchiuti e Mons. Mario Paciello, dai vescovi oriundi della diocesi nonchè vescovi amici del nuovo presule, da numerosi sacerdoti diocesani, dell’arcidiocesi di Taranto e appartenenti all’Istituto Secolare “Servi della Sofferenza”. All’Eucarestia, animata per l’occasione da una folta presenza del coro diocesano, prenderanno parte anche religiosi, religiose, autorità civili, politiche, familiari del nuovo pastore e i fedeli tutti della Chiesa locale e di quelle limitrofe che si uniranno al vescovo Giuseppe per celebrare insieme un momento di preghiera e di ringraziamento, ma anche per lodare il Signore che lo ha chiamato a svolgere il ministero episcopale, affidandogli la comunità diocesana di Altamura – Gravina – Acquaviva delle Fonti.

Sarà possibile seguire l’ingresso in diocesi di S.E. Mons. Giuseppe Russo sintonizzandosi sulle frequenze dell’emittente televisiva Tele Dehon a partire dalle ore 10:15 (ch. 19). La diretta televisiva riprenderà alle 11.30 dal Santuario Maria SS.ma del Buoncammino.

L’indomani, 11.02.2024, la concattedrale di Gravina in Puglia (alle ore 11.30) e la concattedrale di Acquaviva delle Fonti (alle ore 17.30) ospiteranno la concelebrazione eucaristica di accoglienza del nuovo pastore nelle rispettive città.

Altamura, lì 09.02.2024

Michele Laddaga – Direttore Ufficio Stampa Diocesano



clic qui per l'articolo sul sito diocesano