Pellegrinaggi Vicariali alla Beata Vergine Maria “Odegitria” — Arcidiocesi Bari-Bitonto

 
 


Carissimi,

come è tradizione nella nostra Chiesa locale, alle porte della Quaresima, siamo chiamati a vivere i pellegrinaggi vicariali alla B. V. Maria Odegitria. Bello ritrovarsi attorno a colei che custodisce l’unità della Chiesa così come custodì il Figlio nel suo grembo (Cf.DD58): “Si riunì la Chiesa nella parte alta (del cenacolo) con Maria, che era la madre di Gesù, e con i fratelli di lui. - osserva Cromazio di Aquileia - Non si può, dunque, parlare di Chiesa se non vi è presente Maria, la madre del Signore, con i fratelli di lui” (S.XXX,1). Quest’anno Padre Arcivescovo ha invitato, per ogni giorno del pellegrinaggio, un Vescovo fratello, legato da particolari vincoli di amicizia con la nostra diocesi, a presiedere l’Eucaristia. Ciò dilaterà ulteriormente gli spazi della comunione e dell’amicizia.

Vi ricordo, quindi, il calendario, con alcune indicazioni per la celebrazione in Cattedrale:

 

  • Martedì 5 marzo 2024, Solennità della B. V. Maria di Costantinopoli

Presiede l’Eucaristia l’Arcivescovo S. E. Mons Giuseppe Satriano

Vicariati: I (Vicario zonale don Donato Lucariello) e V (Vicario zonale don Giuseppe Sicolo)

 

Presiede l’Eucaristia S. E. Mons. Vito Piccinonna, Vescovo di Rieti

Vicariati: IX (Vicario zonale don Antonio Lobalsamo) e X (Vicario zonale don Domenico Fornarelli)

 

Presiede l’Eucaristia S. E. Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo emerito di Bari- Bitonto

Vicariati: VII    (Vicario zonale don Domenico Castellano) e VIII (Vicario zonale don Francesco Gramegna)

 

Presiede l’Eucaristia S. E. Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca

Vicariati: XIII   (Vicario zonale don Marino Cutrone)

                           

Presiede l’Eucaristia S. E. Mons Francesco Savino, Vescovo di Cassano all’Jonio

Vicariati: II (Vicario zonale don Alessandro Tanzi) e IV (Vicario zonale don Antonio Ruccia)

 

Presiede l’Eucaristia S. E. Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo emerito di Taranto

Vicariati: III (Vicario zonale don Paolo Candeloro) e XI (Vicario zonale don Vito Campanelli)

 

Presiede l’Eucaristia S. E. Mons. Rocco Talucci, Arcivescovo emerito di Brindisi- Ostuni

Vicariato: VI (Vicario zonale don Giacomo Fazio) e XII (Vicario zonale don Sergio Biancofiore)

 

La celebrazione eucaristica avrà luogo alle ore 18.30, e sarà preceduta dalla preghiera del Rosario alle ore 18.00. Sarà opportuno offrire la possibilità ai fedeli che lo desiderano di celebrare il sacramento della Riconciliazione. Ogni vicariato scelga, pertanto, alcuni sacerdoti che si metteranno a disposizione dei fedeli per le Confessioni, arrivando in Cattedrale in anticipo.

Escluso martedì 5 marzo, giorno della Solennità dell’Odegitria, negli altri giorni la liturgia è quella propria di Quaresima. Tutti i sacerdoti portino con sé il camice, mentre la stola e la casula sono a disposizione nella sacrestia della Cattedrale.

Ai Vicari è affidata la preparazione della Celebrazione eucaristica attraverso il coinvolgimento delle comunità parrocchiali del proprio Vicariato. Bisogna provvedere all’animazione musicale (coro, organista, foglietto dei canti, guida dell’assemblea), al servizio liturgico (7 ministranti), alle preghiere dei fedeli (siano proposte 4 intenzioni che siano sobrie, con poche parole e secondo la seguente successione: per la Chiesa, per i governanti e il mondo intero, per coloro che si trovano in difficoltà, per la comunità locale), al lettore e al salmista (si suggerisce che il salmo venga cantato), e ai doni per l’offertorio per la mensa dei poveri della Cattedrale.

Ad uno dei Vicari zonali presenti, dopo il saluto liturgico, è affidato il compito di rivolgere all’Arcivescovo e all’assemblea un breve saluto (per questo i Vicari interessati si accordino tra di loro). Coloro che si occupano dell’animazione musicale, tengano presente che dopo l’orazione post communio, mentre si incensa l’icona dell’Odegitria si canta la “Salve Regina” e come canto finale l’Inno all’Odegitria.

Ringraziandovi per la collaborazione, vi saluto con affetto.

 

Bari, 6 febbraio 2024

                                                                                             

Il Delegato per la Liturgia

don Francesco Mancini

clic qui per l'articolo sul sito diocesano