Ritiro del Clero – Giornata di Santificazione Sacerdotale — Arcidiocesi Bari-Bitonto

 
 


Si è tenuto venerdì 17 giugno 2022, presso la Cappella del Seminario Minore di Bari, il Ritiro del Clero della Diocesi di Bari-Bitonto, in occasione della Giornata di Santificazione Sacerdotale.

Dopo la preghiera iniziale dell'Ora Media, S.E. Mons. Giuseppe Piemontese, Vescovo emerito di Terni - Narni - Amelia, ha guidato la meditazione sul tema Partire dal Cuore di Cristo, nostalgia del primo amore.

 

L'Adorazione Eucaristica silenziosa e animata ha caratterizzato il centro del ritiro.

Alla fine dell'Adorazione ha preso la parola l'Arcivescovo Mons. Satriano che ha dato lettura di alcune comunicazioni inerenti la "provvista" diocesana, di cui si riporta di seguito il testo:

Bari 17 giugno 2022

Giornata di Santificazione Sacerdotale 

 

“Egli prese i cinque pani e i due pesci, 

alzò gli occhi al cielo, recitò su di essi la benedizione, 

li spezzò e li dava ai discepoli perché li distribuissero alla folla”. 

Luca 9,16

Fratelli e sorelle carissimi,

desidero porgere a voi tutti un cordiale saluto e la mia vicinanza di pastore, in prossimità della Solennità del Corpus Domini, momento di grazia per tutta la Chiesa, chiamata a ritrovarsi intorno a Colui che, nel dono di sé, fece nuova ogni cosa.

Luca, nel brano citato, esprime tutta la forza dell’eucaristia che nella logica del dono condiviso trova la sua radice di grazia. Da qui, il “vivere la comunione secondo la misura del comandamento nuovo di Gesù significa camminare insieme nella storia come Popolo di Dio della nuova alleanza in corrispondenza al dono ricevuto (cfr. Gv 15,12-15)”1.

È a partire da queste considerazioni che ho avviato un prolungato discernimento condiviso, nell’intento di iniziare a comprendere e capire il cammino di questa nostra amata Chiesa di Bari-Bitonto. Inoltre, il Cammino Sinodale intrapreso ci ha aiutato a riflettere su come oggi la Chiesa possa ancora essere segno e strumento capace di offrire l’occasione di un incontro tra gli esseri umani e il Signore Gesù.

È stato un anno impegnativo ma ricco di incontri e confronto che tanto bene ha fatto al mio cuore di pastore. Colgo l’occasione per ringraziare quanti con la loro disponibilità e franchezza non mi hanno negato l’opportunità di riflettere e capire, al fine di operare alcune scelte iniziali per la vita diocesana. 

Esprimo viva gratitudine e riconoscenza a don Vittorio Borracci, don Gaetano Coviello, mons. Domenico Falco, mons. Angelo Latrofa, don Vito Marziliano, don Michele Sardone e p. Leonardo Di Taranto, ofmcap, per il pluriennale impegno profuso a servizio della Chiesa tutta e dei singoli, negli uffici di curia da loro guidati. Il loro impegno ha segnato una fase importante del nostro cammino. Un particolare ricordo va a don Nicola Bonerba e don Vito Manchisi, recentemente scomparsi e da tutti noi amati per la loro dedizione e il loro amore a questa Comunità Ecclesiale.

Ogni situazione analizzata ha richiesto attenzione, confronto e preghiera da parte di ciascuno e sono grato ad ogni presbitero e laico coinvolto per la disponibilità, la generosità e la fiducia dimostrata. Sono, altresì, consapevole che momenti come questo non sono scevri da sofferenza per il distacco, soprattutto dopo anni di cammino e di condivisione, ma sono anche fonte di rigenerazione e di fecondità. 

Ci ritroviamo, come spesso affermato, in un cambiamento d’epoca, in tal senso le scelte effettuate potranno esser suscettibili di una revisione, qualora le prospettive del cammino ecclesiale che si apre dovessero suggerire alcune necessarie modifiche alle strutture esistenti e alla Curia stessa.

Prima di passare a comunicare le nuove nomine, desidero esprimere ammirazione e gratitudine sincera al caro mons. Domenico Ciavarella, per tutti don Mimì, per il suo lungo servizio di Vicario Generale, con cui ha accompagnato non solo l’Arcivescovo Francesco Cacucci, ma anche la vita del nostro presbiterio. Sempre pronto e disponibile, amabile nel tratto, don Mimì non si è sottratto alle fatiche del suo ministero. Più volte egli mi ha chiesto di essere esonerato. Lo ringrazio per la pazienza avuta e per l’affetto con cui ha vissuto questo tempo, non facile, accanto a me. Oggi accolgo la sua richiesta e nomino come Vicario Generale della nostra Arcidiocesi don Enrico D’Abbicco.

Tengo a precisare che gli avvicendamenti nei vari incarichi pastorali che vado a comunicare avranno seguito a partire dal 1° settembre 2022.

   

  • Don Mario Castellano, già direttore dell’Ufficio Liturgico della CEI, è nominato Vicario episcopale per l’evangelizzazione e la pastorale.
  • Don Vito Piccinonna, già direttore della Caritas Diocesana, è nominato Vicario episcopale della Carità e per la Cura e le Povertà del territorio.
  • Don Andrea Favale viene nominato Vicario episcopale per la formazione permanente dei presbiteri, dei diaconi e dei ministri istituiti e coordinatore dell’equipe di riferimento.
  • P. Luigi Gaetani è confermato Vicario Episcopale per la vita consacrata.
  • Don Angelo Garofalo è nominato Vicario episcopale per la Scuola e la Cultura e Delegato per la pastorale della scuola.
  • Don Gianni De Robertis, già direttore dell’Ufficio Migrantes della CEI, è nominato Vicario Episcopale per le periferie.
  • Don Francis Xavier Jagatha Papaiah, già vice economo diocesano, è nominato Economo Diocesano.
  • Don Giosy Mangialardi è nominato Delegato per i Servizi di amministrazione diocesana.
  • Don Giuseppe Bozzi, già membro dell’equipe dell’Ufficio Amministrativo, è nominato Presidente Istituto Sostentamento Clero.
  • Don Gianni Giusto viene nominato Padre Spirituale presso il Pontificio Seminario Regionale “Pio XI”.
  • Don Antonio Stizzi è nominato Delegato per la Pastorale Sanitaria.
  • Don Salvatore De Pascale è nominato Delegato per la Pastorale Missionaria.
  • Don Lino Modesto è nominato Delegato per la Caritas diocesana.
  • Prof. Floriano Scioscia è nominato Delegato per la Pastorale delle persone con disabilità.
  • Don Antonio Serio è nominato Delegato per il Catecumenato.
  • Don Francesco Ardito è nominato Vice economo e Delegato per il Servizio di Promozione del sostegno economico alla Chiesa (Sovvenire).
  • Don Francesco Misceo è nominato Delegato per la Pastorale universitaria.
  • Don Angelo Ranieri è nominato Membro dell’equipe dei Servizi di amministrazione diocesana, sezione confraternite. 
  • Sono nominati membri dell’equipe per la Formazione Permanente dei presbiteri, dei diaconi e dei ministri istituiti: Mons. Mimì Ciavarella, Padre Franco Annicchiarico, don Alessandro Tanzi e don Massimo Ghionzoli.
  • Sono nominati membri dell’equipe per la Pastorale delle persone con disabilità: Prof.ssa Annalisa Caputo e don Alfonso Giorgio.

Come affermavo, non tutto è stato definito e altri passi ci attendono. Invito ciascuno ad affidare alla materna intercessione della Vergine Odegitria la vita di questa nostra Chiesa. Lo Spirito di Dio illumini il nostro cammino e, nella docilità del cuore, ci renda perseveranti nella fede e nel servizio ai fratelli.

 

    Giuseppe Satriano

    Arcivescovo di Bari-Bitonto

___________________

 1 Commissione Teologica Internazionale, La sinodalità nella vita e nella missione della Chiesa, n. 16, Roma, 2018.

clic qui per l'articolo sul sito diocesano