Solenni festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo – Arcidiocesi di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo

 
 


Un clima di solennità caratterizzerà i giorni 28, 29 e 30 settembre, quando le celebrazioni più importanti saranno presiedute da Ecc.mi Arcivescovi, legati al Santo Patrono da particolari vincoli di devozione e benevolenza.

Giovedì 28 settembre, Vigilia della Festa, Sua Ecc. Rev.ma Mons. Giacomo Cirulli, Vescovo di Teano-Calvi e Alife-Caiazzo, presiederà l’Eucaristia durante la quale si svolgerà l’antico rito dell’offerta della cera e dei prodotti della terra all’Arcangelo da parte dei rappresentanti della Città. Questo tradizionale gesto, che si perpetua dalla seconda metà del XVII secolo, oggi si connota come un fiducioso affidamento di Monte Sant’Angelo sotto la protezione dell’Angelo: l’accensione di un ideale cero votivo ai piedi del Santo Patrono a nome dell’intera popolazione. In rappresentanza dell’intera Comunità il Sindaco, dott. Pierpaolo D’Arienzo, e tutta l’Amministrazione comunale.

Venerdì 29 settembre, DIES FESTUS, sarà un tripudio di celebrazioni di lode a Dio per il dono dell’Arcangelo e di preghiere di intercessioni.

Le Sante Messe saranno celebrate alle ore 7.30 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 20.00.

La DIVINA EUCARISTIA delle ore 10.30 sarà presenziata da Sua Ecc. Rev.ma Mons. FRANCO MOSCONE, e concelebrata dai P. Micheliti, dai Parroci della Città e da un folto numero di sacerdoti della Diocesi. Saranno presenti le autorità civili e militari comunali, provinciali e regionali.

Alle ore 16,30 avrà luogo il Rito della Spada: dopo una breve liturgia, sarà prelevata l’arma di San Michele, quel fendente che richiama la Parola di Dio e il continuo combattimento contro il male cui ogni uomo è chiamato.

Seguirà, attorno alle 17.00, la Processione, guidata dall’Arcivescovo diocesano: attraverso i simboli della Statua, della Spada e delle pietre della Grotta, San Michele peregrinerà per le vie della sua Città, offrendo presenza e benedizione.

La Celebrazione eucaristica delle ore 20.00 rappresenterà il solenne epilogo della giornata e sarà officiata da Sua Ecc. Rev.ma Mons. Giuseppe Piemontese, Vescovo emerito di Terni – Narni.

Il 30 settembre ha assunto ormai il significato di chiusura dei festeggiamenti e di ringraziamento.

L’Eucaristia delle ore 18.00 sarà presieduta da Sua Ecc. Rev.ma Mons. Domenico Cornacchia, Vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi: in tale celebrazione saranno racchiuse tutte le intenzioni dei devoti, dei pellegrini e dei dipendenti e volontari del Santuario.

clic qui per l'articolo sul sito diocesano