‘Te Deum’ di fine anno. L’arcivescovo in mattinata a Sant’Angelo e in serata in cattedrale – il giornale della Arcidiocesi di Lecce

 
 


Avrà un’anteprima nella chiesa di Sant’Angelo in Lecce, la celebrazione che l’arcivescovo Michele Seccia, presiederà domani 31 dicembre, alle 18, in cattedrale durante la quale intonerà l’inno Te Deum per ringraziare il Signore per i doni ricevuti nel 2023.

 

 

 

In mattinata, infatti, alle 10,30, su invito di Claudio Selleri, priore dell’arciconfraternita leccese dell’Addolorata, presiederà la solenne eucarestia di fine anno. Concelebreranno con lui il padre spirituale dell’arciconfraternita, don Rossano Santoro, don Nicola Macculi, vicario episcopale e rettore della chiesa di San Luigi, don Mauro Carlino, parroco di Santa Croce e don Andrea Gelardo, segretario arcivescovile. Assisterà all’altare il diacono Mario Renna. Animerà la liturgia all’organo, il maestro Tonio Calabrese.

Al termine della messa, dopo aver cantato il Te Deum, l’arcivescovo benedirà la nuova statua in maiolica del Gesù Bambino benedicente (nella foto) commissionata dal priore Selleri ad un maestro napoletano.

In serata, poi, come si diceva, mons. Seccia sarà in cattedrale per presiedere l’ultima Eucarestia di quest’anno.

clic qui per l'articolo sul sito del giornale della Diocesi